La Turchia

La Turchiasi è costituita Repubblica di Turchia nel 1923 dalla fine ufficiale dell’Impero Ottomano.
Questa nazione per posizione geografica per storia e cultura è da sempre considerata la porta tra Occidente e Oriente, voglio ricordare che la famosa città di Istanbul, che oggi conta 13 milioni di abitanti ed è la metropoli più popolata della Turchia, è stata la capitale dell’Impero Romano d’Oriente chiamata Costantinopoli dal nome dell’imperatore che la fondò.

Questo accenno vuole ricordare la lontana e antica tradizione, alla base della fusione tra la cultura che maggiormente si è andata sviluppando in Europa e la cultura dell’Impero Ottomano e della cultura islamica, con ricche influenze anche dall’antica Grecia, ancora oggi la regione della Tracia è divisa tra Turchia, Grecia e Bulgaria. L’Impero Ottomano ha lasciato una fortissima impronta islamica nel Paese, ad oggi il 98% della popolazione professa la religione islamica, ma lo stato si definisce laico, quindi senza una religione di stato.

La capitale turca è Ankara, ma la città più popolata è Istanbul e tra le maggiori troviamo anche Smirne, Istanbul è una città che da sempre attrae per il fascino di essere la porta tra Oriente e Occidente, affacciata sullo stretto del Bosforo fonde nel suo tessuto la forza delle tradizioni islamiche, i sapori e i profumi del medio oriente e la cultura occidentale con cui si trova in stretto contatto da secoli, anchela Repubblica di Genova ha avuto influenze su questa immensa città. La fusione di queste culture in questo vasto Paese ha lasciato la traccia di una profonda ricchezza.

Geograficamente la Turchiaaccoglie al suo interno la penisola dell’Anatolia, chiamata dai Romani e dai Greci Asia Minore e da sempre punto d’incontro di moltissime civiltà, lingue e culture, essa conserva la testimonianza della stratificazione culturale che la caratterizza, e che è origine di una larga parte della cultura europea.

Come vedete sono molti i punti di vista da cui possiamo cercare di fotografare la realtà della Turchia, ma ciò che rimane fortemente impresso in questa terra è il suo essere punto di congiunzione tra due mondi che solo apparentemente sono lontani, ma nelle pieghe profonde della storia sono il risultato di un susseguirsi di eventi in cui la cultura di un luogo diventa cultura per un altro attraverso la fusione, l’incontro e lo scontro tra popolazioni in realtà unite da un legame di fratellanza solo apparentemente lontano.

Conoscere la Turchia è interessante, non solo per la bellezza del luogo, le città sono ricche di una storia architettonica in cui l’Oriente, la cultura islamica e l’Occidente s’incontrano continuamente, la geografia di alcuni luoghi quasi lunari ha un fascino veramente forte, e anche la ricchezza delle foreste lungo le coste e veramente magnifica, senza parlare del fatto che i mari che lambiscono le coste sono quattro: il Mar Mediterraneo, il Mar di Marmara, il Mar Egeo e il Mar Nero. Le catene montuose della Turchia arrivano a superare i5000 metri, come il monte Ararat, il più alto del Paese e luogo famoso anche nella letteratura antica.

Come potete intuire da questa sommaria descrizione della Turchia, questo Paese è l’unione di diverse culture, dove anche la natura ha voluto lasciare il felice segno della sua ricchezza.