La moneta turca

La moneta turca è la lira turca in vigore fino al 2005 e sostituita dalla nuova lira turca. La storia di questa moneta risale all’ottocento ancora all’epoca dell’Impero Ottomano, dal 1844 fu introdotta la lira e il precedente kurus fu usato per le frazioni della moneta ed anche il para ebbe la stessa funzione. I metalli impiegati per il conio di queste monete erano oro per la lira, argento per il kurus e il rame per i para, questo fino alla Prima Guerra Mondiale, in seguito questi metalli furono sostituiti con una fusione di bronzoalluminio. Fino al 1923, anno della fine dell’Impero Ottomano e della data della costituzione della Repubblica di Turchia, la lingua impressa sulle monete era l’arabo.

La Banca Imperiale Ottomana emise le prime banconote nel 1862, i biglietti furono stampati in turco e in francese mentre dal 1926 la Repubblica di Turchia emise le banconote a nome del nuovo ordine politico del Paese e queste furono le ultime ad essere stampate in turco e francese con l’alfabeto arabo, tutte le banconote riportavano l’immagine di Ataturk, padre della Repubblica di Turchia, dal 1937 le banconote furono stampate con l’alfabeto latino.

Nel 2005 la nuova lira turca sostituì la precedente lira turca per rispondere all’inflazione che dagli anni 70 pesava sulla moneta nazionale, ad oggi il cambio con l’euro risulta favorevole per l’euro che raddoppia il suo valore, 5 lire turche corrispondono a 2.50 €. Questo cambio favorevole risulta un buon incentivo per i cittadini europei, dell’area dov’è in vigore l’euro, per recarsi in questo attraente Paese, e fare esperienza diretta dell’atmosfera di questa terra, centro di una cultura millenaria e anello di congiunzione tra Oriente e Occidente.

Cambiare denaro nella valuta turca è molto semplice, potrete farlo comodamente in Italia prima di partire per la Turchia, ma anche una volta arrivati a destinazione perché nei due principali aeroporti di Istanbul ci sono due uffici di cambio dove non risulta meno conveniente questa operazione, e in tutte le maggiori città del Paese potrete cambiare valuta senza incorrere in brutte sorprese. Questa ulteriore comodità vi permette di avere la tranquillità di cambiare ulteriori somme di denaro, anche una volta arrivati sul posto, se la cifra con cui deciderete di partire non fosse sufficiente, anche in Turchia rimarranno i vantaggi di un cambio favorevole all’euro.